Le richieste delle famiglie ci hanno dato il motivo e la forza di creare una residenza destinata ad accogliere le persone disabili mentali, in sostituzione delle famiglie. Molti sono i genitori anziani che non riescono più ad assistere il figlio adulto nel proprio nucleo, sia per il possibile acuirsi di patologie che con il passare degli anni aggravano l’handicap, sia per il venir meno delle forze e dell’autonomia dei genitori stessi.

La residenza è situata a Villa Opicina (Trieste), in via di Basovizza 36/7. La scelta della zona è stata determinata dalla valutazione che questa frazione urbana ha una dimensione a misura d’uomo che rende più facile stringere relazioni umane. Inoltre, l’accessibilità ai servizi rende il contesto più adatto alla vita dei nostri beneficiari, che con maggiore autonomia vi possono accedere rispetto alla città; ciò facilita la loro conoscenza da parte dei residenti e ne favorisce, quindi, l’inclusione. La casa,  di circa 450 m2 su 2 livelli, con 1.200 m2 di giardino, è in una buona posizione per l’accessibilità rispetto all’abitato ed ai mezzi pubblici.  Dispone di 8 camere, con 13 posti letto, 5 bagni, 2 cucine, 2 sale da pranzo, un grande atrio e 2 salotti.

Attualmente usufruiscono di ospitalità residenziale, su 7 giorni, 9 persone in modo permanente ed 1 a turnazione; i Servizi Sociali possono concordare modalità di accesso in convenzione e sono possibili inserimenti anche privatamente.

La vita si svolge nei tempi e con le modalità della vita in famiglia: il relax, il riordino e l’igiene personale, la preparazione dei pasti, i momenti conviviali e quelli culturali, la spesa,  lo shopping e le gite.

Il Campo dei Girasoli assicura ai residenti una regolare consulenza medica da parte di medici antroposofici. Il  lavoro è completato da una serie di terapie efficaci come i bagni medicati, il massaggio ritmico e le frizioni. Fondamentale in tal senso è la collaborazione con il Dott. Clemens Margoni Bastian e con l’Associazione Italiana Discipline Ritmiche (A.I.D.R), referenti per le terapie ed anche per la formazione degli operatori.